Uscire di casa in fretta, nella distrazioni dei propri pensieri, potrebbe portarci inevitabilmente a rimanere chiusi fuori senza riuscire a rientrare. Cosa vuol dire? Semplicemente che lasceremo le chiavi dentro, o nella peggiore delle ipotesi che la serratura si blocchi. Ma qualunque sia il motivo, dal più superficiale ad una mera casualità, come bisogna comportarsi?

Mantenere la calma e prendere provvedimenti

Innanzitutto non devi andare in panico, anzi mantieni la calma e datti una mossa sul da farsi. Non c’è bisogno di chiamare i pompieri, perché non è accaduto nulla di che, anche perché se i vigili del fuoco dovessero attestare che non sussiste urgenza di intervento, potrebbero accusarti una multa.

Detto quanto,  mantieni la mente lucida e fai mente locale. Se infatti sei rimasto fuori perché hai dimenticato le chiavi sul comodino, devi pensare ad una escamotage per risolvere. Quale? Pensa ai tuoi vicini e se hai lasciato a qualcuno di cui ti fidi una copia per quando vai in vacanza, corri a citofonare a loro per farti aprire la porta.

Sfrutta l’astuzia. Se abiti a piano terra, cerca di entrare nell’abitazione attraverso una finestra, che magari hai potuto lasciare aperta o che forzando non rischia di rompersi. Inoltre se hai una porta di vecchia generazione  (sprovvista cioè di dispositivo anti scheda apposto sul telaio) tenta di aprire la porta inserendo una scheda o una lastra tra il battente e la serratura.

Contattare un fabbro

Se delle ipotesi poc’anzi descritte non se ne può avverare nemmeno una, allora hai una sola cosa da fare: contattare un fabbro. Sappi che nella maggior parte dei paesi e delle città, ci sono fabbri che rispondono alle telefonate d’emergenza dei clienti a qualunque ora del giorno e della notte. Ovviamente dovrai pagare l’intervento,  e la tariffa muta in base alla distanza da percorrere, all’orario e a quanto tempo si impiega per risolvere la problematica.

Dopo essere entrati in casa grazie al fabbro, controlla che il tuo mazzo di chiavi sia dentro (se il problema era questo). In caso contrario può voler dire che le hai perse in strada, quindi chiedi al professionista che ti ha aiutato di sostituirti nei giorni successivi la serratura.

Prevenire il problema

Quando si resta chiusi fuori a causa di un problema che non è dipeso da te, non puoi assolutamente farci nulla. Ma se sei rimasto fuori la porta per una tua dimenticanza, sarebbe opportuno che cominciamo a prendere delle precauzioni per evitare che si verifica giorno ancora. Ad esempio porta sempre con te (magari in borsa o in auto) un secondo mazzo di riserva, che ovviamente nella normalità devi fingere di non avere con te, ma che all’occorrenza ti risulterà più che utile. In alternativa affida un secondo mazzo di chiavi a qualche parente o ad un vicino, così in caso di emergenza scomodi una persona a te vicina piuttosto che un estraneo (che dovrai anche pagare).

Occhio infine a non lasciare mai le chiavi inserite nella serratura dall’interno, in quanto sarebbe ancora più problematico poter entrare, pur in presenza di un mazzo di riserva.

Se hai notato che la tua serratura ha qualche difetto o non scatta subito, provvedi a ripararla e non trovarti dall’oggi al domani chiuso dentro o fuori casa per mera superficialità. Cerca infine di essere delicato quando giri le chiavi nella toppa, e se la chiave risulta essere usurata, provvedi a farne una copia. Tutte queste accortezza potranno salvarti dallo spendere centinaia di euro per il pronto intervento di un fabbro.