Devi arredare gli spazi interni della tua casa? No, questo non è il classico articolo in cui troverai consigli sui colori da scegliere. Ma proviamo ad andare oltre. Vedremo, infatti, quali tonalità di colore sono più adatte per i tuoi arredamenti interni.

In generale, ci sono tre tonalità: fredde, calde e neutre. Ecco di cosa si tratta.

Arredamenti interni: tonalità fredde

Le tonalità fredde donano relax. Dedicate a chi in casa vuole principalmente rilassarsi

Se lavori tanto, se lo stress ti sta mandando allo sfinimento, per i tuoi arredamenti interni devi scegliere le tonalità fredde. Sì, perché questo tipo di tonalità rimanda al relax, al senso di riposo, di rilassatezza, di voler, almeno per pochi attimi, staccare la spina.

I colori più indicati per questo tipo di tonalità sono il blue (e i suoi derivati, come l’azzurro, e il verde). Attenzione però: se hai degli spazi piccoli o, comunque, una casa non troppo grande, escludi questa opportunità.

I colori a tonalità fredde, infatti, hanno un impatto visivo di restringimento: in altre parole, tendono a far sembrare gli ambienti più piccoli di quelli che sono.

Proprio per questo, le case grandi, o gli spazi grandi come il soggiorno, sono particolarmente indicati per questo tipo di tonalità.

Arredamenti interni: tonalità calde

Le tonalità calde trasmettono positività e vivacità. Consigliate per ambienti in cui accogli ospiti

Convivialità, accoglienza, positività. Sono queste le caratteristiche delle tonalità calde. Per questo motivo, infatti, sono particolarmente indicate per arredare gli interni in cui accogli persone. Del resto, se un amico passa a trovarti, un po’ di positività devi trasmetterla. Ci sono, però, degli accorgimenti.

I colori che includono queste tonalità vanno dall’arancione al rosso passando per il giallo. Con le dovute sfumature, sono i colori del sole. Colori accesi, vitali e, proprio per questo, negli spazi un po’ più bui o poco soleggiate possono essere l’ideale per dare la giusta luce.

Occhio a non esagerare! Arredare un’intera stanza con colori ‘caldi’ può creare un effetto strano e l’ideale è quello di dedicare solo una parte della stessa. Ecco, se hai optato per la soluzione a più colori, è praticamente perfetta.

Deve, comunque, rispecchiare la tua personalità: se non sei una persona socievole, allora devi optare per tonalità diverse. Se, invece, ti piace fare baldoria, allora le tonalità calde sono la soluzione perfetta.

Ricorda sempre che il luogo dove abiti deve rappresentarti. Nel bene e nel male.

Arredamenti interni: tonalità neutre

Adatti per uno stile minimal. Trasmettono un senso di serenità

Eleganti, sobri, senza alcun picco verso l’alto e verso il basso. Sono i colori a tonalità neutre, come il grigio e il bianco. Le cose che trasmettono sono in particolare due.

La prima è un certo distacco: il colore neutro è molto formale, quindi, quando entri in un ambiente simile, capisci subito come comportanti. I vecchi uffici o in particolare nelle stanze dove si tengono i colloqui di lavoro, spesso sono arredati con colori dalla tonalità neutra. Proprio per marcare un certo distacco.

La seconda è che i colori a tonalità neutra sono ideali per ambienti minimal, con pochi oggetti disposti in un certo ordine. Inoltre, le tonalità neutre sono ottime per gli open space e per gli spazi condivisi. Anche semplicemente perché…così nessuno può lamentarsi del colore!

Al di là delle battute, però, le tonalità neutre, infine, permettono di giocare ‘molto’ con i colori e gli abbinamenti. Quindi, potrai creare anche delle fantasie particolari, uniche che faranno stupire tutti coloro che si ritroveranno in quella camera. O, almeno inizialmente, anche te stesso!