Gli avvolgibili che quasi tutti noi italiani abbiamo in casa sono le tapparelle, un prezioso strumento che protegge le nostre finestre e che ci permette di fare buio o luce a nostro piacimento. Le tapparelle vengono utilizzate spesso al sud Italia e sono poco presenti all’estero, dove si utilizzano maggiormente persiane e altri serramenti per oscurare le finestre. Ma le tapparelle non servono solo a gestire la luminosità che entra in casa, infatti esse proteggono anche gli ambienti da agenti atmosferici come il freddo, il vento e il rumore ambientale. Le tapparelle sono dunque utilissime sotto tanti punti di vista, anche a livello di design dato che esse vengono utilizzate anche per arredare gli spazi. Le tapparelle richiedono anche manutenzione, a seconda della loro tipologia di materiale con la quale è sta costruita. Quelle in legno, ad esempio, sono molto fragili alla pioggia e ad altri agenti atmosferici se non vengono protette da uno strato di vernice specifico e isolante. Inoltre questi avvolgibili si possono anche bloccare, a causa di una corda rotta o di un rullo che non gira più tanto bene, e allora occorrerà chiamare un fabbro per riparazione tapparelle. In questa guida vedremo quali sono i principali tipi di tapparelle e perché conviene automatizzarle.

Tipi di tapparelle

Le tapparelle funzionano nella maggior parte dei casi tutti allo stesso modo: sono composte dal serramento, dalla corda che si può tirare per far avvolgere l’avvolgibile al rullo fissato all’interno del cassettone. Si differenziano le tapparelle tra di loro per il materiale con il quale sono state costruite. Il materiale più utilizzato è il PVC, perché pratico, economico e leggero. Le tapparelle in PVC sono molto facili da alzare data la loro leggerezza e costano relativamente poco, oltre ad aver bisogno di poca manutenzione. Infatti è difficile che una corda di un avvolgibile così leggere si spezzi o che il rullo ceda. Il nemico numero uno di queste tapparelle rimane però la grandine, che potrebbe bucare la struttura, e per questo motivo se la casa è esposta a rischio è preferibile scegliere tapparelle in altro materiale, come l’alluminio coibentato. Altri tipi di avvolgibili sono realizzati in legno, materiale di prestigio ed elegante, molto resistente ma anche abbastanza pesante, e in acciaio, utilizzate spesso per proteggere le finestre ai piani bassi o a rischio effrazione.

Motorizzazione o automazione tapparelle elettriche

Molto richieste sono anche le tapparelle elettriche, ovvero degli avvolgibili che vengono alzate o abbassate attraverso degli impianti elettrici. Quando si esegue l’automazione, o motorizzazione, delle tapparelle, i rischi di rompere la corda interna sono nulli e alzarle sarà un gioco da ragazzi. Infatti la motorizzazione delle tapparelle si esegue sopratutto per facilitare a bambini o anziani l’apertura delle tapparelle, senza sforzarsi o farsi male. L’automazione viene anche utilizzata in caso di tapparelle pesanti, in acciaio o legno. L’unico svantaggio delle tapparelle di questo tipo è che un guasto elettrico non fa più azionare il sistema e dunque gli avvolgibili rimarranno bloccati per tutto il tempo del black-out o guasto.