Qualsiasi sport, in particolare il body building, è vincolato ad una dieta specifica e a uno stile di vita ben preciso. Assumere proteine e aminoacidi nella giusta dose è importante per incrementare le prestazioni fisiche e accelerare il recupero dopo un allenamento.

Per questo, è necessario ricorrere ad integratori di buona qualità e alle migliori proteine in polvere presenti in commercio. Uno dei dubbi più frequenti di uno sportivo è quando assumere aminoacidi e proteine.

E’ essenziale stabilire con attenzione tempi di assunzione e giusto dosaggio

Scegliere le migliori proteine in polvere e seguire i tempi di assunzione

Una dieta proteica bilanciata serve a definire la muscolatura. Ecco alcuni chiarimenti sulle migliori proteine in polvere e sui tempi di assunzione.

Nell’alimentazione di un bodybuilder, la dose necessaria di proteine deve corrispondere a circa 1,5-2g per ogni Kg di peso corporeo.

Raggiungere il dosaggio con la sola dieta spesso non è facile. Per questo, bisogna ricorrere ad integratori specifici.

Tra le migliori proteine in polvere, quelle del siero del latte hanno un alto valore biologico e proteico. In particolare, si caratterizzano per la notevole concertazione di aminoacidi BCAA.

Vengono assimilate molto facilmente dall’organismo e sostengono lo sviluppo muscolare. Per questo, è possibile assumerle sia dopo l’allenamento, sia la mattina appena alzati, per interrompere il catabolismo notturno.

Le proteine del siero con caseina sono le più adatte per sostenere il digiuno notturno. Per la presenza di glutammina, infatti, hanno tempi di assorbimento molto lenti.

Se ne consiglia l’assunzione anche la mattina a colazione, ma solo se non è previsto lo spuntino di metà mattinata.

Tra le migliori proteine in polvere, quelle dell’uovo si caratterizzano per l’elevata quantità di aminoacidi essenziali.

In particolare, la presenza di arginina permette una veloce rigenerazione del tessuto muscolare durante il post allenamento.

Nella fase di definizione muscolare, è consigliabile assumere le proteine isolate della soia. Oltre ad avere un’ottima concentrazione di glutammina e aminoacidi essenziali, stimolano la tiroxina, aumentando il metabolismo.

Assumere aminoacidi

Assumere aminoacidi in polvere aiuta il recupero fisico: consigli su quali scegliere e quando prenderli.

I migliori aminoacidi in polvere sono Leucina, Isoleucina e Valina, detti anche BCAA o ramificati.

Gli aminoacidi BCAA, infatti, non vengono metabolizzati dal fegato, ma agiscono direttamente sulla muscolatura. La loro elevata concentrazione di azoto favorisce anche la sintesi di altri aminoacidi, come la glutammina.

E’ possibile assumere BCAA prima, durante e dopo l’allenamento.

Prima dell’allenamento, hanno la caratteristica di fermare l’accesso del triptofano nell’encefalo, fornendo maggiore energia all’organismo.

Durante l’esercizio fisico, limitano la perdita di proteine della massa muscolare

Alla fine del periodo di affaticamento, sono indispensabili per ripristinare l’equilibrio energetico e potenziare il recupero. L’importante è non superare mai la dose giornaliera consigliata, pari a 1g per ogni Kg di peso corporeo.