Nell’ultimo anno si è modificata la posizione di Milano e Roma nella classifica delle 32 città europee più care per quanto riguarda gli affitti ad uso abitativo. A stilare la classifica è come al Solito l’Economist Intelligence Unit, struttura che fa capo al settimanale. The Economist, poi ripresa dalla Camera di Commercio di Milano. Nello specifico affittare casa a Milano è relativamente meno caro, visto che sui 32 grandi centri Europei, la città meneghina si piazza al 22° posto, dopo aver occupato nel 2009 la ventesima piazza. Nel capoluogo lombardo insomma la variazione dei prezzi delle locazioni è stata meno accentuata in termini relativi rispetto alle altre città.

Lo stesso dicasi di Roma, che pur confermandosi più cara di Milano, scivola in classifica dal 10° al 16° posto. Dal confronto tra le due città italiane emerge che, considerando l’indice di costo degli affitti di Milano pari a 100, Roma si attesta a 124. In testa alla classifica si conferma sempre Londra con un indice di costo pari a quasi quadruplo di quello di Milano (387), seguita da Parigi (226), da Varsavia (143) e da Bucarest (142). Dall’altra parte la città Europea più economica per quanto riguarda gli affitti è Lione, con un indice di costo di 62, seguita da Manchester (66) e da Sofia (73).

Se consideriamo la classifica degli affitti dei soli appartamenti di lusso, Milano si piazza al 21° posto, mentre Roma al 17°, a guidare la Classifica è sempre Londra, seguita da Parigi. Nella graduatoria degli affitti degli appartamenti medi Milano raggiunge il 22°, mentre Roma il 10°, in vetta come sempre Londra e Parigi.

Allargando l’analisi alle principali città mondiali (74 in tutto), Roma risulta al 34° posto, mentre Milano al 47°. In questo caso la città con gli affitti più cari in assoluto Hong Kong (con un indice di costo 5 volte quello di Milano), seguita da Londra, da Mosca (346,7) e da Tokyo (312).

Le tre città più economiche invece risultano essere tutte made in Usa con Cleveland in testa con un indice di costo di 39,5, Atlanta (48,1) e Lexington (48,6).

Se consideriamo i soli appartamenti di lusso, Milano guadagna una posizione risalendo al 46° posto, mentre Roma ne perde due (36°). Le prime posizioni non cambiano, con Hong Kong (518,8) che precede Londra (438,7) e Mosca (356,9). Se infine passiamo a considerare gli appartamenti di medio livello, Milano risulta stabile al 46° posto, mentre Roma sale al 28° posto. Hong Kong (482,2) risulta essere sempre prima, seguita questa volta però da Mosca, che precede di poco l’onnipresente Londra (indice di costo pari rispettivamente a 336,5 e 335,5).