Traslocare rappresenta sicuramente un’esperienza piuttosto complicata ed impegnativa soprattutto se il trasloco deve essere fatto da una città ad un’altra. Se in alcune circostanze molte persone decidono di fare tutto da sole in modo tale da risparmiare denaro, nella maggior parte dei casi invece ci si affida ad una ditta di traslochi specifica per facilitare di gran lunga il lavoro (come ad esempio l’azienda Traslochiaroma.eu).

Oltre ai grandi traslochi però, in cui generalmente si trasferisce una grande quantità di mobili e accessori vari, può capitare di dover fare anche dei traslochi più piccoli che comprendono pochi e utili oggetti. Anche in quest’ultimo caso si può decidere di agire privatamente oppure affidarsi ad una ditta specializzata che si occupi di tutte le operazioni necessarie.

Qualunque sia la propria scelta l’importante è organizzare al meglio il trasloco cercando di non stressarsi, ottimizzare i tempi e risparmiare denaro. Per fare un piccolo trasloco in modo efficiente è necessario dunque tenere in considerazione alcuni accorgimenti semplici ma fondamentali.

Per effettuare un piccolo trasloco in maniera efficiente e funzionale bisogna seguire delle facilissime regole che permetteranno di non creare confusione e non dimenticare nulla. La prima cosa da fare quindi consiste nel muoversi in anticipo: per fare un trasloco non bisogna aspettare l’ultimo momento, quando in preda al panico si finisce per non avere il tempo di fare tutto.

È bene pertanto iniziare a smaltire tutto ciò che non deve essere trasferito nella nuova casa e di conseguenza non serve più. Per facilitarsi il compito è possibile utilizzare uno o più scatoloni nei quali inserire gli oggetti da buttare e quelli invece che devono essere portati nella nuova abitazione.

Un’altro accorgimento utile è proprio quello di acquistare tutto il materiale necessario per fare un trasloco ottimale: innanzitutto serviranno degli scatoli oppure dei contenitori piuttosto capienti che si possono comprare oppure riciclare, serviranno poi dei pennarelli per scrivere sulle scatole e annotarne il contenuto e infine sarà utile anche del nastro adesivo per sigillare ogni cosa.

Naturalmente se ci si affida ad una ditta specializzata l’acquisto degli scatoloni e del materiale di imballaggio sarà solo parziale poiché in molti casi sarà il personale dell’azienda ad occuparsi di tutto. Non è raro inoltre che durante un trasloco si tenda a dimenticare qualche oggetto importante che però è piccolo e sfugge alla vista in quel momento. Per evitare questa situazione è opportuno stilare una lista nella quale scrivere tutto ciò che dovrà essere trasportato ed imballato.

È consigliabile effettuare anche tale operazione molti giorni prima del trasloco in modo tale da avere tutto sotto controllo ed inserire oggetti nella lista man mano. Dopo aver messo tutto negli scatoloni bisognerà spuntare ad una ad una le cose presenti nella lista.

Oltre a ciò bisogna considerare che ci sono dei momenti più opportuni di altri per fare un trasloco: generalmente la maggior parte delle persone lo effettua durante la stagione primaverile oppure quella estiva per sfruttare appieno la luce del sole e le giornate decisamente lunghe.