Rendere più piacevole uno spazio verde dal punto di vista estetico, vuol dire anche scegliere di inserire una tettoia. Ebbene, nella maggior parte dei casi si sceglie di puntare su delle tettoie in ferro. Il ferro è sicuramente uno dei materiali maggiormente apprezzati per due caratteristiche in modo particolare: si tratta dell’elevata resistenza e della notevole durevolezza. Inoltre, il ferro, anche se esposto a condizioni climatiche particolarmente sfavorevoli, difficilmente subisce delle conseguenze. È chiaro che la manutenzione di strutture in ferro debba essere costante e frequente: solo l’utilizzo di sostanze antiruggine permette di aumentare la durata di tale materiale.

Perché puntare su questo materiale?

Il vantaggio di scegliere una tettoia in ferro è sicuramente quello di poter aggiungere un elemento d’arredo all’interno del giardino che si integri alla perfezione con tutto il resto dell’arredamento da esterno. Spesso e volentieri, le tettoie in ferro vengono costruite su misura, dal momento che ogni cliente ha un certo spazio che dovrà essere rispettato. Un altro fattore molto importante nella scelta della tettoia è certamente la forma: è importante che riesca a combinarsi senza problemi con ogni stile.

Le tettoie in ferro battuto

Capita piuttosto di frequente di trovare in commercio dei modelli di tettoie realizzati in ferro battuto. Si tratta di una lavorazione che consente di aggiungere un gran numero di dettagli in più in confronto alla tradizionale lavorazione in ferro. Il ferro battuto è perfetto, quindi, per creare uno stile estetico unico per il proprio spazio verde. Al giorno d’oggi, inoltre, non c’è alcun limite circa la scelta delle coperture delle tettoie in ferro e, quindi, c’è ampia libertà di puntare su qualsiasi materiale che possa abbinarsi in maniera ottimale al proprio giardino. È chiaro come la copertura dovrà essere più leggera in confronto all’intera struttura.

Scegliere una copertura in tessuto

Capita piuttosto di frequente che vi sia la necessità di puntare su una copertura che si possa aprire e chiudere in base ovviamente alle condizioni atmosferiche e alle proprie esigenze personali. Quindi, i modelli più adatti sono quelli che aggiungono sulla struttura della tettoia in ferro una tenda, che può scorrere tramite degli appositi binari ed essere avvolta in modo rapido. Quindi, si può avere a disposizione una tettoia in ferro con una copertura in tessuto che può essere aperta o chiusa a piacimento. Avvolgendo la copertura in tessuto, tra l’altro, si evita che nel corso della stagione invernale il maltempo possa rovinarla. La principale alternativa alla copertura apribile e richiudibile è senz’altro rappresentata da un telo che si può smontare del tutto e poi reimpiegare una volta trascorso il periodo più freddo.

La versione addossata e quella libera

La variante addossata di una tettoia in ferro è quella più adatta a coloro che possono disporre di poco spazio all’interno del giardino. Quindi, è una valida soluzione qualora si dovesse scegliere di collocare la tettoia direttamente affianco all’abitazione che svolgerà proprio la funzione di sostegno. La variante libera, invece, si può inserire in ogni spazio del proprio giardino, spesso ha una forma rettangolare e, in tanti casi, viene impiegata per creare una zona pranzo.