Le migliori offerte della settimana: Sedia per Ufficio

Miglior Offerta

Spedizione Inclusa

Sedia da Ufficio Ergonomica

BB70 Sedia Ufficio

Sedia da Ufficio Gaming

Sedia da Ufficio Ergonomica

Arredare casa con i quadri: come disporli correttamente

La maggior parte dei più quotati interior design concorda nel ritenere fondamentali, quando ci si riferisce all’arredamento di una casa, tre accessori:

  • quadri,
  • tappeti,
  • tende.

Senza l’apporto estetico di questi elementi, è impossibile ottenere un ambiente dalla forte personalità, accogliente e completo.

I quadri, in particolare, sono essenziali sia in abitazioni di gusto moderno che in quelle classiche o antiche.

Non deve trattarsi necessariamente di dipinti d’autore, perché anche semplici stampe o quadri di nessun valore artistico hanno il pregio di rendere preziosa anche la stanza più banale e spoglia.

Diventa pertanto fondamentale disporre al meglio i quadri all’interno della propria casa per creare così un’ambiente unico ed esclusivo.

Decidere il quadro giusto per la propria casa

Niente è più individuale di un’immagine o di un dipinto, non solo dal punto di vista di chi l’ha realizzato, ma anche dal punto di vista dell’acquirente.

Quando si deve decidere il decoro murale da collocare in un’ambiente particolare, si deve porre attenzione allo stile e al soggetto ritratto che devono esprimere la personalità di coloro che vi abitano: una stampa fotografica, un telaio, una cornice, possono rispecchiare i sentimenti di una persona.

Un dipinto moderno, possiamo dire che può rappresentare un carattere all’avanguardia e anticonformista, una struttura in legno con una fotografia in bianco e nero può significare invece che, amate il classico e adorate lo stile vintage a tratti triste e romantico. 

Dipinti negli angoli più insoliti

Quando si pensa a dove collocare dei quadri vengono subito in mente il living e la camera da letto, invece essi danno forse il meglio di sé in quegli ambienti nei quali emergono, diciamo così, a sorpresa.

Stiamo parlando, in modo particolare, della cucina e del bagno.

Chi ha la fortuna di possedere un’opera d’arte, può osare inserendola in una o in entrambe queste stanze ed otterrà un effetto strepitoso; lo stesso vale per i vecchi quadri che raffigurano gli antenati della famiglia, oggi tornati di gran moda.

Uno o due di questi elementi in bagno e in cucina, in armonia con complementi retrò oppure in contrasto su quelli contemporanei, conferiscono all’ambiente un aspetto originale e decisamente gradevole.

Il posto giusto per un dipinto

Spesso ci si chiede se un dipinto va posizionato vicino alla finestra o alla luce diretta; la risposta è data dall’ambiente che state preparando: un soggiorno importante con ampi spazi deve concentrare l’attenzione in un punto, quindi è meglio appendere i quadri al centro del muro.

Una superficie piccola, invece, deve apparire più grande, quindi è meglio adottare un quadro grande e senza cornice.

Una stanza di dimensioni non ben precisate, invece, acquista un suo stile quando è ornata da una piccola opera d’arte incorniciata.

Risulta fondamentale, dunque, prima di appendere un quadro, verificare se la luce artificiale si rifletterà sulla superficie e se la stanza sarà illuminata con sufficiente luce naturale in modo da mettere in risalto la parete arricchita da un oggetto prestigioso.

Bora Bora, French Polynesia

Creare una piccola galleria d’arte

Se si posseggono molti quadri e/o stampe, l’ideale è creare una mini-galleria d’arte in casa: per farlo sarà sufficiente utilizzare una parete spoglia alla quale si vuol dare nuova vita.

L’ideale è il soggiorno, ma nulla vieta di farlo in camera da letto, nell’ingresso o dove il gusto e le esigenze personali suggeriscano.

In pratica si deve tappezzare, letteralmente, la parete, con i quadri; non a caso però, altrimenti si ottiene un effetto caotico.

È fondamentale trovare un filo conduttore che unisca fra loro i vari elementi: ad esempio usare tutte stampe vintage, oppure dipinti di uno stesso autore, oppure ancora utilizzare cornici uguali e così via.

Questo modo di disporre i quadri è sinonimo di grande vivacità ed è perfetto per dare brio ad un ambiente un po’ buio o anonimo o spento.

Una cucina a regola d’arte

La cucina è l’ambiente più vissuto e conviviale della casa, soprattutto se è qui che si mangia, pertanto è giusto renderla bella e piacevole da vivere ogni giorno.

Oltre all’idea del dipinto, magari d’autore, a sorpresa, sono di gran moda le stampe con soggetti vintage, in particolare quelli tratti da vecchie pubblicità.

Queste stampe si possono acquistare anche nella grande distribuzione, sono economiche e rendono moltissimo in termini estetici; sono infatti particolarmente adatte nelle cucine tradizionali in legno, ma anche in quelle dai colori pastello.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Sedia da Ufficio

Sedia da Gamer

Sedia Ergonomica

Sedia Economica

Articoli

Correlati