Il mondo del design è sempre alla ricerca di nuove soluzioni da proporre, per rendere la casa e tutti gli ambienti dove si vive, sia interni che esterni, più accoglienti e vivibili.

Molto spesso i designer riscoprono vecchi stili, che ripropongono in una veste nuova con interpretazioni personali che donano un tocco in più ad ogni elemento che viene progettato e realizzato.

Inoltre le nuove e sempre più discusse tematiche in fatto di ambiente, hanno aumentato la sensibilità dei designer verso soluzioni ecosostenibili, portandoli a scoprire e utilizzare materiali che rispettano in pieno l’ambiente.

A questo si aggiunge un ritorno all’uso di colori pastello, il tutto sapientemente integrato con uno stile industrial e rustico.

Ma vediamo di scoprire nel dettaglio cosa ci riserverà questa Primavera 2019.

Il ritorno alla monocromia

Se per anni il colore è stato il protagonista delle ristrutturazioni di bagni e cucine, e per donare un carattere più forte e personale alla propria abitazione, quest’anno la tendenza è un ritorno a tinte neutre e monocromatiche. Gli elementi che più verranno colpiti da questa tendenza sono la cucina, i sanitari, il tavolo e tutti quegli elementi che durano nel tempo. Mentre si giocherà di più sui dettagli, con cui sbizzarrisi maggiormente tramite l’uso del colore.

Il ritorno del verde

Per molti il giardino è solamente un sogno, specialmente quando si abita in città. Ma non per questo ci si deve rinunciare del tutto. Quello che caratterizza gli italiani dal resto del mondo è proprio l’ingegno e la fantasia. Ecco quindi che con un po’ di praticità si può ricavare un piccolo angolo di paradiso anche tra le mura domestiche, dando vita ad angoli verdi ed accoglienti dove posizionare piante in vaso, oppure far risaltare i balconi, anche se molto piccoli. 

È nato un nuovo termine

Questo termine si chiama Rustial. Già da qualche anno il ritorno allo stile industrial, con rivisitazioni più o meno vintage o elaborazioni più moderne di materiali e stili compositivi, ha fatto irruzione nelle case di molte persone, dando origine ad arredamenti piuttosto curiosi e dal tipico sapore antico.

A rendere ancora più antico l’ambiente è l’utilizzo sempre più frequente del legno, un elemento imprescindibile nelle vecchie case italiane, ma anche d’oltreoceano. Il legno è da sempre visto come un materiale che da calore ad un ambiente, donando quel gusto rustico che non muore mai.

Il mix di questi due elementi da vita a un connubio perfetto, se si vuole dare uno stile tipo loft metropolitano alla propria abitazione.

Piccoli ambienti, grandi spazi

In un periodo in cui le abitazioni stanno diventando sempre più a misura d’uomo ed ogni centimetro quadrato è calcolato alla perfezione, l’open space diventa non solo una moda ma anche un’esigenza. Uno spazio aperto multifunzione è quindi la risposta alla diminuzione dei metri quadri a disposizione, e l’utilizzo di elementi a scomparsa è il modo migliore di trasformare l’ambiente secondo le proprie esigenze.

Un modo nuovo per vivere la zona living

Potersi rilassare dopo una giornata di lavoro o durante i weekend è il sogno di tutti. Negli ultimi anni la zona living è stata oggetto di interesse da parte di arredatori di interni e designer, che grazie al loro ingegno sono riusciti a trovare sempre nuove soluzioni per creare una zona confortevole, abbinando quelli che sono i tre elementi più usati del soggiorno: il divano, il tappeto, e il tavolo. 

Anche qui colori sobri e monocromatici sono i favoriti, soprattutto per dare quel senso di tranquillità e benessere che tutti ricercano, e visto che i designer non si fanno mancare nulla, sistemi più o meno complessi sono stati pensati per rendere più movimentato ed organico l’integrazione fra di essi.

Ripensare la libreria

Ma la vera protagonista di questa stagione è la libreria, non più concepita solo come il posto dove riporre i libri, ma un oggetto multifunzione che permette all’occorrenza di poter essere usata come testiera del letto, o come divisorio fra due ambienti adiacenti, come la cucina e il soggiorno ad esempio. La libreria si reinventa nuovamente, una volta come bordo del letto, ora assume anche il ruolo di vetrina, luogo ideale su cui riporre oggetti da mettere in mostra e creare un angolo interessante e particolare della casa. Se poi a questo si abbinano anche delle luci l’effetto diventa strabiliante e ricco di interesse.

Insomma una stagione che promette di regalare nuove soluzioni ingegnose e innovative, sfruttando vecchie idee e riproponendole in una nuova veste tutta rinnovata. Idee da cui attingere per dare nuovo lustro e vita alla propria abitazione, e sfruttare al meglio quelli che all’apparenza possono sembrare dei limiti, ma che diventeranno dei punti di forza nell’arredamento della propria casa.