Scegliere l’oggettistica per la casa non è affatto semplice, perché proprio gli oggetti e i complementi d’arredo contribuiranno a dare quel tocco in più allo stile della nostra residenza rendendolo più esplicito e particolareggiato. Tuttavia se i complementi d’arredo e le decorazioni non vengono scelte con molta attenzione, si rischia di creare l’effetto opposto, vale a dire si rischia di realizzare un ambiente con una grande confusione di stili. I complementi d’arredo e l’oggettistica per la casasono, dunque, importantissimi e meritano la giusta attenzione. Alcuni di essi hanno una funzione meramente decorativa, ma altri ancora si rivelano invece degli oggetti funzionali che uniscono l’utile all’aspetto estetico, che è indispensabile per l’arredamento di una casa. Vediamo insieme come scegliere gli oggetti e i complementi d’arredo, cercando di abbinare il giusto design al resto del contesto e dell’ambiente.</p>

Gli oggetti per l’illuminazione

Senza dubbio in questa categoria rientrano tutti quegli oggetti e complementi d’arredo che sono contemporaneamente funzionali ma che hanno un altissimo potere decorativo. Lampade, piantane, candele, candelabri o piccoli punti luce sono dei veri e propri alleati per chi vuole rendere la propria casa un luogo accogliente e sofisticato, poichè conferiscono luminosità alla zona e possono essere una decorazione importante per un determinato angolo della casa, senza che questo risulti appesantito. Ovviamente la scelta dell’oggetto da illuminazione deve dipendere dallo stile che abbiamo in casa: se abbiamo uno stile industriale, non possiamo fare a meno di una bella piantana in acciaio; se, invece, il nostro è uno stile rustico, da prediligere sono gli accessori in legno; se la nostra casa ha uno stile moderno, il design degli oggetti di illuminazione dovrà essere in linea con il resto dell’arredamento, prediligendo ad esempio lampade dalle linee semplici e dai colori scuri. Dunque,colori, forma e materiali sono gli elementi che più di ogni altra cosa devono essere considerati nella scelta dell’oggettistica per illuminazione all’interno della nostra casa, facendo in modo che il risultato sia un insieme armonioso. Inoltre, dobbiamo prioritariamente anche considerare la tipologia della luce che emetterà la nostra lampada, bianca se i colori che abbiamo in stanza sono prevalentemente freddi, mentre si dovrà prediligere una tonalità più sul giallo se invece in casa abbiamo dei colori caldi

Le decorazioni da parete

Avere un bel ambiente con mobili importanti e di gran pregio, tessili che danno del colore alla stanza non è assolutamente abbastanza se poi le pareti sono completamente vuote. Infatti, quando pensiamo a decorare un ambiente la prima cosa che ci viene in mente è proprio quella di appendere alla parete dei quadri che possano riempire quel vuoto assordante, donando una veste più ricca all’ambiente. Facciamo, dunque, spazio a quadri, orologi da parete, specchi con vistose cornici o anche delle decorazioni a rilievo in 3D. Inoltre, è possibile abbellire le pareti anche con degli oggetti più funzionali, come ad esempio un bellissimo appendiabiti, un orologio o delle mensole che potremmo utilizzare come supporto per dei libri. Le scelte che si possono fare per abbellire le pareti sono veramente infinite, ma è assolutamente importante riuscire a scegliere il giusto design per questi complementi d’arredo. Perciò, come abbiamo detto prima, il tutto dovrà essere abbinato al resto dell’ambiente, ma a volte è concessa anche qualche eccezione. Ad esempio, se abbiamo uno stile moderno si può anche decidere di appendere alla parete un grosso quadro in stile barocco, magari cercando di adattarlo all’atmosfera dell’ambiente, ridipingendo la fastosa cornice a ghirigori con un colore più scuro come un grigio metallico o addirittura con un bel nero opaco. Si crea in questo modo un contrasto di stili, ma che staranno benissimo insieme e non provocheranno confusione. Ovviamente è chiaro che si deve saper mediare e trovare sempre il giusto equilibrio.</p>

I soprammobili

Probabilmente i complementi d’arredo che più vengono sottovalutati sono i soprammobili, perché di solito non hanno una funzionalità ben precisa e pertanto sono l’ultima cosa che pensiamo di acquistare quando stiamo arredando la nostra casa. Tuttavia non c’è nulla di più sbagliato, poiché anche i soprammobili devono essere acquistati e messi subito in listapensando a priori l’arredamento intero della stanza, in modo da creare un arredamento totale in cui ogni elemento è incastrato alla perfezione nel suo angolo. Esistono in commercio una infinita varietà di soprammobili, che non devono essere utilizzati per riempire superfici un po’ a caso, ma devono essere inseriti sapientemente in alcuni angoli della casa in modo da richiamare una precisa atmosfera. Un busto in stile antico, infatti, darà un determinato messaggio e completerà in maniera differente l’ambiente rispetto ad un moderno cavallino in metallo lucido. O ancora un vaso di vetro colorato conferirà un aspetto differente da quello che potrebbe scaturire da un vaso totalmente trasparente, in cui sono stati collocati dei fiori bianchi. Anche qui, dunque, la varietà degli abbinamenti è infinita e si può giocare con la fantasia in tutti i modi, ma è sempre bene cercare di avere in mente prima ancora dell’acquisto dei soprammobili l’idea di quello che si vuole trasmettere con essi. Si può, ad esempio, creare un progetto 3D della stanza da arredare con uno dei tanti software disponibili online o anche creare un disegno a mano libera, cercando di inserire uno ad uno tutti i complementi d’arredo che abbiamo intenzione di utilizzare in casa. </p>

I tessili

I tessili sono degli oggetti a metà strada tra il funzionale e l’estetica vera e propria, perché una tenda al tempo stesso conferisce più intimità ad una stanza oscurando la vista all’esterno e fermando i raggi del sole, ma può davvero essere un buon modo per donare più colore alla stanza. Anche il tappeto può essere un funzionale angolo di gioco per i bambini più piccoli o può fungere da protezione per un pavimento delicato, ma si rivela importantissimo nell’arredamento di un ambiente per dare una vera e propria macchia di colore alla monotonia del pavimento. Infine, i cuscini sono un vero e proprio must nell’arredamento perchè hanno un altissimo potere decorativo: possono decorare anche un divano semplice e dalla tonalità neutra, i cuscini possono essere utilizzati anche su poltrone, pouf, letti o addirittura possono anche essere posizionati in un angolino in terra. L’ideale è acquistarli in set, ognuno con una fantasia differente ma il cui tema o il cui colore è continuamente ripreso da ognuno. I tessili, infatti, devono essere tutti abbinati tra loro se sono posizionati in una stessa stanza, non è necessario scegliere esattamente lo stesso tipo di tessuto ma si deve mantenere una certa coerenza tra le fantasie e i colori utilizzati, in modo da dare una continuità nell’arredamento.