Al giorno d’oggi avere un certo riguardo per l’ambiente si rivela di vitale importanza, sicuramente da soli non riusciremo a cambiare le cose, ma attraverso piccoli gesti si può fare realmente la differenza.

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta per avere un quadro più chiaro in merito a tale argomento e iniziare da subito ad acquisire un altro tipo di comportamento, molto più eco friendly, soprattutto a partire dall’ambiente domestico.

Una valida alternativa alla plastica

Acquistare accessori realizzati con materiali eco sostenibili non solo permette di risparmiare qualche soldo ma dal punto di vista ambientale si rivela un’ottima scelta da considerare, pertanto è giunto il momento di dire basta a tutti gli accessori realizzati in plastica e porre attenzione a quelli eco friendly.

1. Cannucce

Le cannucce, di primo acchito sembrerebbero oggetti innocui e addirittura quasi inutili, ma è proprio qui che si nasconde l’insidia: inquinano moltissimo e purtroppo sono un oggetto molto amato dai bambini. E allora, ci si chiede come fare a sostituirle per salvaguardare il pianeta almeno in minima parte.

Ebbene, sul mercato ma anche in modalità online sono presenti al giorno d’oggi cannucce realizzate in tantissimi materiali che non inquinano affatto.

Ce ne sono in acciaio, silicone, bambù, insomma le versioni che si possono prediligere sono tantissime.

2. Carta casa

La carta casa è uno degli accessori che non manca in un’abitazione, la si può utilizzare per pulire, cucinare oppure per assorbire i liquidi.

Tuttavia, si può facilmente intuire quanta carta tendiamo a buttare nella spazzatura e purtroppo lo spreco è all’ordine del giorno, per fortuna, diversi produttori hanno pensato bene di crearne con altri materiali e il vantaggio è che non occorre buttarla via, ma si può riutilizzare spesse volte ed essere lavata in lavatrice anche a 40 gradi.

Stiamo parlando in questo caso della carta in fibra di bambù biologico.

3. Per conservare gli alimenti, carta in cera d’api

Chi ha mai sentito parlare di questa tipologia di carta alzi la mano, si tratta di una soluzione davvero efficiente.

Talvolta per conservare gli avanzi del cibo utilizziamo l’alluminio o la pellicola, oggi è doveroso abbandonare questi accessori e focalizzarsi su questa carta davvero innovativa e 100% ecologica.

Anche in questo caso si può lavare, ma con acqua fredda e poco detersivo. Così facendo si potrà nuovamente riutilizzare per proteggere adeguatamente il cibo.

La carta in cera d’api è realizzata, come già fa intuire il termine stesso, con cera d’api, olio di jojoba e cotone certificato.

4. Piatti di bambù

Anche i piatti usa e getta diventano eco sostenibili, grazie al ricorso a materiali come il bambù, che si rivela comodo, pratico e soprattutto ecologico.

Sono extra spessi e non modificano il sapore dei cibi. Perfetti per un pic-nic o per un utilizzo quotidiano.

5. Sacchetti di plastica riutilizzabili

Un altro accessorio di cui si può fare a meno perché produce molti rifiuti, sono i sacchetti di plastica per congelare.

Al loro posto si potrebbero prediligere un set di sacchetti lavabili da riutilizzare tutte le volte che si necessita per congelare gli alimenti.

Anche l’illuminazione diventa green

Un’altra soluzione che si può adottare per rendere anche la propria casa più ecologica è ricorrere all’uso di strisce led, dal momento che consumano molta meno energia rispetto a quella tradizionale; ciò è dovuto al fatto che solo una minima parte dell’energia viene riconvertita in calore, mentre circa il 95% viene convertita in luce.