Non plus ultra del romanticismo, lo stile Shabby Chic si adatta alla perfezione a un ambiente intimo come la camera da letto. Quali sono le linee guida principali da considerare quando si punta ad arredarla in questo modo? Nelle prossime righe, abbiamo elencato alcuni consigli che speriamo possano rivelarsi utili.

Spazio agli elementi vintage

Un must da considerare quando si parla di camere matrimoniali Shabby Chic riguarda gli elementi vintage, che devono essere in qualche modo presenti. Non importa che si tratti della testata del letto o del comodino: quello che conta è inserire, nell’ambito della propria stanza da letto, un tocco di retrò.

L’importanza del ferro battuto

Quandosi tratta di arredare una camera da letto matrimoniale in stile Shabby Chic, è fondamentale dare spazio a determinati materiali. In questo novero, compare il ferro battuto. Lo si può scegliere per la struttura del letto, per l’eventuale sistema per appoggiare il baldacchino, ma anche per elementi di dimensioni più piccole, come per esempio le sedie.

Come scegliere i colori

Passiamo ora a un capitolo cruciale per l’arredamento della camera matrimoniale Shabby Chic: quello dei colori. Le linee guida di questo stile sono molto chiare: fondamentale è orientarsi verso una palette caratterizzata da toni cromatici soft (se stai cercando mobili e complementi con questa caratteristiche, su www.zuccamobili.com puoi trovare tantissime e fantastiche alternative).

Ovviamente non bisogna trascurare gli abbinamenti. L’ideale è mettere in primo piano una coerenza generale, in modo da creare una resa visiva il più armoniosa possibile.

Come scegliere il letto

Quando si parla di come scegliere gli elementi d’arredo per una camera matrimoniale in stile Shabby Chic, una doverosa parentesi deve essere dedicata al letto, il re di questo ambiente domestico. La prima linea guida da considerare quando lo si seleziona è l’altezza.

Se quando si ha a che fare con linee stilistiche che richiamano all’Oriente – e al gusto giapponese in particolare – può essere normale avere a che fare con letti bassi, il caso dello stile Shabby Chic è molto diverso. In questo frangente, più il letto matrimoniale è alto, meglio è. Come sopra ricordato, un’alternativa fantastica prevede il fatto di orientarsi verso il letto con il baldacchino, vero trionfo del romanticismo.

Conclusioni

Non c’è che dire: si potrebbe andare avanti davvero tanto a parlare degli elementi indispensabili in una camera matrimoniale arredata in stile Shabby Chic. Tra i consigli che nn si possono in alcun modo trascurare rientra l’attenzione all’angolo toilette. Un tavolino vintage, una sedia e uno specchio non devono assolutamente mancare nella camera matrimoniale Shabby Chic, un ambiente della casa dedicato molto spesso anche alla cura di se stessi.

Come non citare poi l’importanza di includere degli accessori esteticamente perfetti? Quando si parla degli immancabili nella camera da letto in stile Shabby Chic, è doveroso citare ancora una volta gli specchi, che dovrebbero avere, se possibile, una cornice esteticamente ricca. Se si ha intenzione di creare un angolo relax, bisogna poi fare attenzione alla lampada, che dovrebbe essere caratterizzata dalla presenza di un paralume realizzato in tessuto e con una cromia in linea con le tinte soft sopra ricordate (ovviamente nessuno vieta di sceglierlo a fiori, basta che, come già detto, ci sia una coerenza di fondo).

Altri accessori che non dovrebbero mai mancare in una camera da letto in stile Shabby Chic sono i vassoi, che possono essere utilizzati per sistemare dei pout-pourri, ma anche per esporre dei gustosi – ed esteticamente fantastici – macarons. Un doveroso cenno finale deve essere dedicato ai cesti di vimini, altro materiale importantissimo negli ambienti arredati con questo meraviglioso stile.