Il soggiorno è senz’altro l’ambiente più vissuto di un’abitazione.

È il luogo dove si trascorre la maggior parte del proprio tempo, ma per renderlo il più confortevole possibile e creare un’atmosfera calda, piacevole ed accogliente è necessario stare attenti alla scelta degli arredi.

Sembrerà scontato e banale, ma in realtà non lo è perché ci sono alcuni fattori che si rivelano decisivi.

In un soggiorno dunque, è necessario porre attenzione alla scelta del tappeto, quadri, divani, poltrone e sofa.

Partiamo immediatamente dalla scelta del tappeto.

Scelta del tappeto

Sembrerà strano, ma partire da questo elemento, può aiutare chiunque ad indirizzarsi verso la scelta giusta per conferire all’ambiente un aspetto armonioso, equilibrato e raffinato.

Il tappeto delimita gli spazi, crea una sorta di perimetro virtuale. Per acquistare quello giusto dunque, è necessario che sia proporzionato allo spazio circostante.

Non esiste una misura standard da prediligere, in quanto il tappeto non è più solo classico, ma se ne trovano di ogni forma e misura.

In aggiunta, erroneamente a quanto molti pensano, non esiste uno stile migliore, tutto dipende dal tipo di arredamento che piace, dal budget a disposizione e dai propri gusti.

Scelta dei divani

Il divano è l’elemento imprescindibile di qualsiasi salotto. Solitamente è il primo aspetto che si tiene in considerazione.

Per scegliere dunque, quello che meglio rispecchia le proprie esigenze è fondamentale porre attenzione anche qui alle dimensioni del salotto.

In altri termini il divano dovrà avere dimensioni proporzionate alla stanza, anche se l’ambiente sarà enorme, è bene evitare quelli oversize.

Acquistare un divano comodo e non ingombrante consente di aggiungere alla stanza anche altri due elementi come le poltrone: in questo modo l’ambiente che verrà a crearsi sarà armonioso e completo sotto tutti i punti di vista.

Un altro oggetto che non si può proprio fare a meno è il tavolino frontale. Esso conferirà più originalità al soggiorno stesso.

Per prediligere quello giusto è utile seguire alcune piccole regole:

  • scegliere un modello originale che sia in sintonia con l’arredo;
  • meglio optare per i modelli bassi in quanto sarà più comodo e pratico per appoggiare libri, vasi e tazze.

Scelta dei quadri

Anche i quadri hanno la loro importanza.

Per completare lo spazio, i quadri e le fotografie rappresentano una buona soluzione da prendere in considerazione.

Qui la regola è sempre una: bisogna sceglierli in proporzione alla stanza e i colori devono essere assolutamente in linea con le pareti e gli altri complementi d’arredo altrimenti si creerà discordanza.

Per non rendere l’ambiente troppo confusionale, una soluzione potrebbe essere rappresentata da un pezzo importante da affiggere su una sola parete, tutti gli altri pezzi più piccoli invece dovranno essere posti in un’altra parete seguendo però una linea geometrica.

Scelta delle tende

La scelta delle tende dipende dallo stile di arredo.

Al di là del design è preferibile sceglierle in base alla tonalità delle pareti, in maniera tale da ottenere continuità con l’ambiente circostante.