Ti sei deciso: vuoi dare un nuovo look alla tua casa, partendo dall’angolo della casa a cui tieni di più: la cucina. Ora, però, ancora devi capire come arredarla al meglio e hai bisogno di alcuni suggerimenti?

Vedremo come arredare le cucine in stile classico e moderno, le due maggiori ‘macro-aree’ di tipologia dell’ambiente dove ci dedichiamo nel preparare i nostri piatti preferiti.

Come arredare una cucina moderna

Attenzione agli spazi e a sorprendere l’ospite

Al di là dei gusti personali di ognuno di noi, arredare una cucina moderna richiede alcune piccole regole che possono dare un tocco in più al tuo spazio. Innanzitutto partiamo dal detto ‘less is more’: cioè, letteralmente, ‘meno è di più’. L’importanza, quindi, di non dover per forza esagerare con i prodotti e gli oggetti da inserire.

Non vuol dire, però, che tu non debba metterci niente, a parte gli aspetti fondamentali, ma significa creare una certa armonia tra i colori e i prodotti stessi. Gli elementi a vista devono essere davvero pochi, le persone quando entrano nella tua cucina moderna devono poter ‘respirare’.

Nessuna fantasia speciale o particolare di colori, anzi. Spesso pavimento e mobili sono a tinta unita, ovviamente con un buon abbinamento, per rendere tutto lineare, omogeneo, preciso.

Un altro aspetto, che è praticamente un corollario di quanto detto, è la massima attenzione ai dettagli. Sono i dettagli che fanno la differenza, diceva un vecchio detto. E, nel caso di una cucina moderna, è proprio così. Pochi elementi, ben curati sono meglio di tante cose a vista, con il solo scopo di sentirsi dire dall’ospite di turno “come è bello quel quadro”, ad esempio.

Come se fosse tutto orchestrato in maniera geometricamente perfetta. E, poi, se si abbina il tutto alla tecnologia diventa ancora più sensazionale. Se si rispettano i canoni di arredamento della cucina moderna, infatti, anche ad esempio un frigorifero di ultima generazione non sarà sicuramente la nota stonata dello spazio ma, anzi, sarà un ulteriore elemento che, oltre alla sua classica funziona, riesce a essere un prodotto di qualità anche dal punto di vista estetico.

Hai una cucina dallo stile classico? Allora leggi il prossimo paragrafo!

Come arredare una cucina classica

Attenzione agli accessori e occhio al pavimento

Se pensi che arredare una cucina classica sia più semplice rispetto a una moderna, sei fuori strada. In realtà, sono entrambe complesse allo stesso modo perché la cucina non deve stonare con tutta l’ambientazione della tua casa.

Per arredare una cucina classica parti dal tavolo e dalle sedie, che sono assolutamente fondamentali in contesti del genere. Ti basta semplicemente andare a visitare qualche palazzo antico per vedere l’importanza che avevano questi due oggetti.

Come corollario, è molto importante il pavimento. Va da sé che non puoi utilizzare materiale e prodotti moderni.

Hai il pollice verde? Beh, qualche pianta all’interno della cucina classica non sarebbe affatto male, anzi! Rappresentano dei dettagli che, per una cucina classica, possono essere davvero la svolta.

Infine, presta particolare attenzione agli accessori. Infatti, se hai ad esempio pavimento, tavoli e sedie classiche con anche qualche pianta ma, poi, tutt’intorno ci sono prodotti moderni, stai sbagliando qualcosa.

Se hai scelto la cucina classica, devi arredarla con tutto ciò che è classico, a partire fin dal centrotavola. Rappresentazioni di natura morta, come erano d’abitudine un tempo, sono un’ottima soluzione. Anche i grembiuli e le presine devono rimandare a un qualcosa di già vissuto, che ci riporti indietro nel tempo.

Non è semplice? Certo che non lo è, ma spesso ti basta anche lavorare di fantasia e far aguzzare il tuo ingegno!