Avete da poco comprato una casa e state pensando di ristrutturarla? Siete stanche dell’arredamento attuale e volete dare una rinfrescata alla stile domestico? Bene: con questa semplice guida vedremo insieme come arredare gli spazi della casa in modo tale da ottimizzare tutti gli ambienti. Sicuramente il ruolo dell’interior designer è fondamentale per tutti coloro che si apprestano a rimodernizzare la propria casa, ma sappiamo bene che non tutti hanno le tasche per poterselo permettere. Inoltre c’è proprio chi ama il fai-da-te e studiare personalmente la disposizione degli spazi e il tipo di arredamento da seguire. Le linee principali sono, quando si parla di arredamento domestico, quelle dello stile classico e quelle dello stile moderno. In pratica parliamo qui di dover scegliere se arredare una casa utilizzando prodotti, materiali e finiture che si riallaccino allo stile più moderno oppure a quelle in stile classico. Ovviamente qui è tutta questione di gusti e a prescindere dal tipo di stile, in questa guida vorremmo illustrarvi il metodo da seguire al di là della scelta stilistica. Ad esempio vedremo come un livello laser in noleggio possa aiutarvi nell’allineare le mensole in casa.

Iniziare dalla cucina o dal salone?

A seconda della grandezza dello spazio che si deve arredare, è bene considerare quali sono gli spazi da arredare per prima. Diciamo che in linea di massima si inizia con l’arredare la cucina, dato che è un mobilio abbastanza grande e che ha un ruolo principale. Ci sono molti tipi di cucine, come quelle compatte per i piccoli spazi, oppure a isola o penisola per ambienti più grandi. Anche qui ci sono tante aziende che offrono cucine di qualità a buon prezzo, ma occorrerebbe valutare bene la scelta di essa dato che questo mobile dovrà durare anche decine di anni. Puntate quindi sulla qualità, perché una cucina a basso costo potrebbe essere realizzata con materiali che si usano facilmente ed essere poi buttati via dopo solo qualche anno. Una vota scelto la cucina da installare, sulla base dello stile e delle forme, si possono scegliere sedie e tavoli e dare una continuità stilistica a tutti gli elementi delle altre stanza come il salone. Se ad esempio abbiamo una cucina in stile shabby chic, mettere un divano in stile moderno e minimalista nella stanza subito accanto potrebbe avere poco senso.

Arredare con gli infissi

Non è vero che le porte interne o le finestre possono essere considerate un mondo parallelo rispetto alla scelta dei mobili. In fase di ristrutturazione casa è molto conveniente valutare bene quali infissi utilizzare, come il tipo di porte e finestre, in linea con lo stile che andremo a seguire. Sono dei piccolo accorgimenti ma che rendono moltissimo e sopratutto fanno la differenza. Arredare con gli infissi è una procedura molto importante che va valutata fin da subito anche perché una volta che la casa sarà piena di mobili sarà più complicato fare questi tipi di lavori.