Non sai come arredare la stanza dei bambini? Lo hai già fatto in passato ma hai visto che i tuoi pargoli non hanno apprezzato le nuove fantasie? Probabilmente, non hai seguito alcuni consigli utili che ti diamo in questo approfondimento.

Leggili subito.

Il primo suggerimento è quello di creare una sorta di caos ‘ordinato’. Parliamoci chiaro: è praticamente impossibile tenere ordinata la camera dove ci sono i bambini piccoli. Magari ci metti ore per sistemarla ma in un attimo te la ritrovi sottosopra, potresti sfruttare una cabina armadio per nascondere vestiti o giochi poco utilizzati.

Allora, a questo punto, la soluzione è quella di creare degli angoli all’interno stesso della stanza. Ad esempio, puoi creare un piccolo angolo dedicato allo studio, uno ai giochi, un altro al riposo e così via. In questo modo, anche il piccino saprò dove potrà mettere…disordine e tu potrai sistemare tutto in poco tempo.

Metti i parati dei suoi cartoni animati preferiti. Inutile negarcelo: tutti noi, quando eravamo più piccoli, avevamo dei personaggi preferiti a cui eravamo profondamente legati. Forse senza neanche un perché ma…ci piacevano da morire! Sicuramente, quindi, una carta da parati che raffiguri uno di essi può fare bene e può rendere l’atmosfera più giocosa. E, soprattutto, capirà subito che quello è lo spazio dedicato a lui.

Anche se, però, ricorda che il bambino cresce e, quindi, cambierà il suo modo di pensare, di rapportarsi con il mondo, magari anche convinzioni. Ciò che gli piaceva a 3 anni non gli piacerà più a 7. Devi pensare anche a una cameretta interscambiabile: tutto è provvisorio in quegli anni e nulla è definitivo. Significa che non devi assolutamente pensare, magari, di fare dei lavori a un muro su cui, poi, è difficile tornare indietro.

Devi sempre ragionare nell’ottica che il bambino crescerà e avrà altre esigenze. Ad esempio, quando porterà il suo amichetto a casa, ad esempio. Oppure, quando comincerà ad appassionarsi di videogames: in quel caso, tornando al primo consiglio, è importante creare un’area all’interno di un’area stessa. Nel senso di uno spazio in cui lui può dedicarsi a sfidare gli amici o a superare i vari livelli di gioco.

Menzione particolare, invece, se la camera è piccola. In questo caso devi mettere da parte tutti i fronzoli: lascia stare tutto ciò che non serve e cerca di prediligere tutte le cose che non sono ingombranti. Se, ad esempio, i figli piccoli ne sono due, cerca di fare i letti a castello, in modo da non occupare troppo spazio.

Anche perché i bambini hanno delle esigenze tutte particolari. Hanno bisogno di muoversi, di correre anche all’interno della loro camera. Inoltre, il rischio di inciampare si farebbe molto alto

Ti sembra una cosa che non potrà mai succedere? Beh, sappi soltanto che, ad esempio, basta anche un filo fuori posto o scivolare su una macchinina.

Ecco, questi sono i consigli più imminenti se devi arredare la camera di un bambino. Piccoli accorgimenti che faranno felici te e il tuo pargolo, rendendo quella cameretta a sua completa somiglianza.