Uno degli strumenti di cui maggiormente ci si serve, soprattutto nei mesi estivi, è il condizionatore, in grado di rinfrescare giornate naturalmente afose e poco vivibili. Il condizionatore risulta essere uno strumento necessario per il refrigerio all’interno della propria casa, e per evitare tutto quel caldo, quell’umidità e quell’afa che renderebbe difficile affrontare una qualsiasi giornata, specie se all’interno della propria casa si devono compiere servizi e attività domestiche di qualsiasi tipo o si deve lavorare in smart working; la scelta di un condizionatore è dettata anche dal preciso posizionamento dello stesso, che deve avvenire seguendo una serie di dettagli e di regole che riguardano il giusto posizionamento del condizionatore, per evitare che questo stesso risulti essere dannoso per i propri mobili o poco efficace per la sua funzione. Insomma, ecco come capire dove posizionare il condizionatore all’interno della propria casa.

Dove posizionare l’unità interna del condizionatore

Al fine di conoscere dove debba essere posizionato il condizionatore all’interno della propria casa, bisogna fare una differenza tra l’unità interna e quella esterna del condizionatore. Ovviamente, le due vanno posizionate in due luoghi assolutamente separati, una all’interno della propria casa, l’altra all’esterno. Se il posizionamento delle unità esterna risulta essere molto più semplice, quello dell’unità interna deve essere dettato da una serie di caratteristiche che necessariamente devono essere prese in considerazione, onde evitare un utilizzo sbagliato o dannoso del proprio strumento.

Tra le caratteristiche che sono da considerare circa il posizionamento dell’unità interna all’interno della propria casa, c’è quella che riguarda la distanza dal condizionatore dagli oggetti e ai mobili presenti all’interno della propria casa. Molto semplicemente, i mobili, soprattutto se alti, potrebbero bloccare la ventilazione e la distribuzione di aria fredda, dunque è necessario posizionare un condizionatore almeno a 20 cm dal mobilio circostante, preferibilmente in alto in modo da permettere una diffusione dell’aria più rapida e omogenea. Allo stesso tempo, è sconsigliato posizionare il condizionatore troppo vicino al soffitto, dal momento che questo stesso potrebbe intralciare la rapida diffusione dell’aria. Generalmente, si tende a posizionare il condizionatore al centro della parete, più in alto della maggior parte dei mobili ma non troppo vicino al soffitto.

Altri accorgimenti che riguardano il posizionamento del condizionatore definiscono, effettivamente, quella pratica che molto spesso porta a posizionare l’unità interna dello stesso all’interno del corridoio, pensando che in questo modo in fresco possa diffondersi in tutta la casa. Per quanto possa essere potente il condizionatore, esso non riuscirà mai a rispondere alla specifica funzione per il quale lo si acquista, quindi è sempre meglio scegliere dei condizionatori meno potenti ma posizionati in più luoghi strategici della casa, in modo da sostenere dei costi simili ma che siano finalizzati all’ottenimento di un risultato assolutamente migliore. Ultimo consiglio riguarda il posizionamento dell’unità interna in modo che il flusso d’aria non arrivi mai direttamente sulle persone, dal momento che l’esposizione eccessiva all’aria potrebbe causare, a lungo andare, danni alla salute.

Dove posizionare l’unità esterna del condizionatore

Se il posizionamento dell’unità interna del condizionatore risulta essere più complesso, è molto più semplice posizionare l’unità esterna nel migliore dei modi, per quanto vada scelto comunque un luogo strategico che possa non disturbare i propri vicini, con il gocciolamento dell’unità, né chi vive all’interno della propria casa, che potrebbe essere infastidito da rumori o dall’eccessiva perdita di acqua. 

Ovviamente, il posizionamento riguarda anche uno specifico luogo che porti il condizionatore ad essere facilmente raggiungibile e da pulire, dal momento che risulta essere importante avere l’unità esterna del condizionatore sempre pulita, per evitare di avere delle brutte sorprese all’interno della propria casa.