Nonostante la crisi economica che ha colpito il Bel Paese, sembra essere superata, il mercato immobiliare purtroppo continua a vivere un momento non proprio felice.

A rivelarcelo è una ricerca condotta qualche tempo fa da alcuni analisti, e a quanto pare i dati che emergono non sono propriamente soddisfacenti.

I prezzi delle case stanno diminuendo drasticamente ma non su tutto il territorio nazionale, ci sono alcuni capoluoghi dove si è riscontrato l’effetto opposto.

In pratica nel capoluogo meneghino, Milano, si è registrato un aumento dei prezzi delle abitazioni non indifferente pari ad un + 6,9%.

Cosa sta succedendo invece nel resto della Penisola

Purtroppo, con la crisi economica-finanziaria che ha attanagliato il nostro Paese, sono sempre di più le agenzie immobiliari che riscontrano difficoltà nel vendere una casa nonostante i prezzi siano scesi drasticamente.

Talvolta servono tra i 6 mesi e i 9 mesi per venderne qualcuna e nel 12% dei casi si arriva a terminare la trattativa oltre ai 9 mesi.

Insomma, un dato per nulla incoraggiante. In aggiunta in molti casi si tratta di case che erano state messe in vendita dapprima privatamente ma poi non riuscendo a concludere l’affare, ecco che molti proprietari di immobili hanno deciso di rivolgersi a chi di competenza.

I dati mostrano anche un altro problema: purtroppo il mercato dipende altresì dalla concessione dei mutui.

Questo vuol dire che nel 72% dei casi, gli acquirenti possono far fronte all’acquisto di una casa soltanto se la banca a sua volta gli concede un prestito, mentre il 13% riesce a pagare in contante, vendendo dapprima la propria casa.

La situazione invece cambia a Rodengo Saiano, un piccolo comune di 9727 abitanti della provincia di Brescia.

Per chi dunque è alla ricerca di una casa rodengo saiano, l’agenzia immobiliare mette a disposizione della propria clientela la massima disponibilità e professionalità perché le proposte sono innumerevoli e i prezzi sono più che positivi.

L’economia dunque, appare molto più fiorente in questo luogo e i dati Istat a tal proposito parlano chiaro: si segnala una tendenza positiva per il mercato immobiliare e tutto questo è dovuto anche ai buyer internazionali che sono sempre di più interessati all’acquisto di una seconda casa sul territorio nazionale.

E a quanto sembra è stata la crisi economica che ha favorito questo trend perché rispetto a 20 anni fa oggi acquistare un’abitazione diventa molto più facile.

E’ da diverso tempo che si legge che in Lombardia c’è un eccesso di domanda  nonostante i prezzi non siano bassi.

Giusto per rendere l’idea, a Milano ad esempio, per poter acquistare una nuova abitazione il costo medio da sostenere al metro quadro è di 4.179€ , mentre nei Paesi del sud si registra un calo piuttosto cospicuo, a Caltanissetta si parla di 1.125 euro mentre a Vibo Valentia di 1240€.