Con la stagione estiva ancora in corso, e con il caldo che non sembra proprio volerci abbandonare, è normale che i bambini stiano molte ore all’aria aperta a giocare o a praticare qualche sport, ecco perché diventa quasi essenziale saperli vestire nella maniera più corretta possibile ponendo particolare attenzione ad alcuni piccoli aspetti che ora illustreremo attraverso questo utile post.

L’abbigliamento più consono per i bambini 

Per poter far sì che i propri figli possano giocare tranquillamente senza sentire eccessivamente caldo, abbiamo stilato una sorta di vademecum dell’abbigliamento più adatto.

1. Cappellino

Si tratta di un accessorio indispensabile che va assolutamente utilizzato e non sottovalutato soprattutto se i bimbi stanno all’aria aperta per molte ore al giorno.

Meglio prediligere materiali traspiranti e leggeri come il cotone e soprattutto è consigliabile focalizzare l’attenzione su un cappellino con visiera frontale, in maniera tale da proteggerli dal sole in modo ottimale.

2. T-shirt

Meglio preferire magliette in fibra naturale anziché sintetica ed è altrettanto fondamentale che le t-shirt siano di colore chiaro e non scuro.

In caso di eccessiva sudorazione è necessario che ne abbiano un’altra di riserva.

3. Calzoncini

I calzoncini sono da preferire in cotone o anche in lino in modo tale da permettere una corretta traspirazione.

Sarebbe auspicabile optare per i colori chiari e non scuri anche in questo caso.

Da controllare che non siano presenti delle cuciture grossolane perché possono favorire l’insorgenza di vesciche o arrossamenti.

Ad ogni modo, il nostro consiglio è quello di fargli indossare i fantasmini di cotone, si rivelano altamente comodi e non causano irritazione ma favoriscono una buona traspirazione.

4. Biancheria intima

Sembra un aspetto banale e molti tendono a sottovalutarlo, in realtà scegliere la corretta biancheria intima è di vitale importanza.

E’ consigliabile scegliere slip che non abbiano elastici troppo stretti perché in caso contrario possono causare arrossamenti. In aggiunta è doveroso utilizzare fibre naturali e non sintetiche.

5. Scarpe

Particolare riguardo bisogna porlo anche sulle calzature soprattutto se i bambini praticano sport.

Bisogna prediligere scarpe comode ma soprattutto è necessario che siano di buona qualità per evitare probabili distorsioni.

Nello specifico, sarebbe necessario utilizzare per la corsa, scarpe di tela o pelle caratterizzate da un fondo sagomato, mentre se i bimbi praticano basket, in tal caso le scarpe dovranno essere leggermente alte al punto da coprire la caviglia.

Se si gioca a tennis invece, bisogna focalizzarsi su un modello con il fondo piatto, se si pratica rugby o calcio occorrono delle calzature ben specifiche.

Fare attenzione ai prezzi

Ebbene, è doveroso precisare a tal senso che, più un capo di abbigliamento è di buona qualità, più il prezzo sarà alto, stessa cosa dicasi per le calzature.

Ci sono alcuni sport in particolar modo, che richiedono delle attrezzature abbastanza specifiche e i costi tendono ad essere abbastanza alti, come nel caso dello sci.

Ma a parte alcuni casi, si possono trovare magliette, pantaloncini e attrezzature di vario genere, anche a prezzi molto ragionevoli.

Ad esempio, su Internet ci sono moltissimi siti dove si può scegliere qualsiasi genere di abbigliamento a prezzi piuttosto accessibili, c’è soltanto l’imbarazzo della scelta.