Come poter racchiudere, in poche parole, cosa fare e vedere a Roma? Una città così grande e piena di attrattive storico, artistiche e turistiche, può riservare degli indimenticabili squarci sulla vita del passato e del presente in ogni suo angolo.

Indubbiamente alla portata di tutti è una bella passeggiata per via dei Fori imperiali. Come ai vecchi tempi, si potranno osservare i ruderi di una Roma ricca e padrona del mondo conosciuto, i suoi mercati, i suoi templi e le sue chiese che ancora oggi fanno mostra di sé.

La passeggiata su una delle vie più importanti della capitale è del tutto gratuita ed è riservata ai pedoni nei giorni di festa, quando vengono organizzati stand e divertimenti per poter godere in tutta tranquillità delle vetuste bellezze romane.

Chi poi voglia addentrarsi all’interno degli scavi archeologici, potrà munirsi di biglietto e visitare le bellezze dell’area, lasciandosi alle spalle il Colosseo e l’arco di Costantino per dirigersi verso il Campidoglio.

Per i più romantici, poi, come non portarsi verso la cima del colle Aventino, sul Giardino degli Aranci, dove d’estate ci sono avvenimenti musicali e teatrali? Affacciandosi verso il panorama che offre la terrazza ci si ritroverà davanti al Gianicolo, colle opposto da cui spara ogni dì un cannone a mezzogiorno.

Per gli amanti dei musei vaticani

Visitabili anche di notte, non possono sfuggire agli appassionati di storia dell’arte, di cartografia, di gessi, di mappe geografiche, di antichità romane e tutto quanto si possa ricercare in un museo. Attenzione alle promozioni che possono facilitare le entrate.

Non meno importanti i musei capitolini con i suoi due palazzi intermezzati dalla piazza michelangiolesca del Campidoglio e dalla statua di Marco Aurelio che la sovrasta dall’alto.

Ancora più interessanti per coloro che amano le statue così realistiche da sembrare vive, il museo di Villa Borghese dove l’elemento statico sembra rivivere nelle forme incise.

Se poi si pensa che Roma sia soltanto antichità e barocco, si propone una visita al museo di arte moderna, dove si susseguono le tele dei più moderni autori, dal futurismo al realismo.

Per le mostre temporanee è bene fare riferimento al Macro, nelle quali si susseguono le esposizioni più variegate, da quelle oggettistiche, scultore, nonché fotografiche. Sicuramente Roma non lesina in fatto di musei che possono esaudire tutte le esigenze dei visitatori.

Interminabili passeggiate possono essere fatte ovunque: dal Colosseo al Rione Monti, per andare a Piazza Venezia e inerpicarsi per la direttrice di via del Corso e deviare da un lato per lanciare la moneta nella fontana di Trevi e dall’altra per raggiungere il Pantheon, piazza Navona e il parlamento fino ad arrivare al suo ‘fine corsa’ in Piazza del popolo e ammirare in alto Villa Borghese.

Se occorresse qualche spuntino, in così tanto camminare, non mancheranno i punti salienti dove prendersi un buon gelato d’estate e dove gustare un buon caffè o una cioccolata calda d’inverno.

I vecchi forni al Ghetto e presso Piazza Navona, poco distanti dalla statua parlante di Pasquino, saranno una tentazione impossibile a cui resistere per assaggiare la tipica pizza bianca ripiena di mortadella.

Se poi foste davvero indecisi su dove andare e dove trascorrere le serate, si potranno leggere i suggerimenti sul sito Romabbella; rimarrà solo l’imbarazzo della scelta su cosa fare in una città così affascinante.