La Reputazione Online, rappresenta il modo in cui un brand o un prodotto o anche una persona sono percepiti e apprezzati sul web. È importante monitorare questi dati perché un giudizio negativo su un’azienda, posizionato in prima pagina su Google può seriamente danneggiare un’attività commerciale. Per fare un esempio, la stessa cosa avviene su tripadvisor dove una recensione negativa può creare problemi al ristorante e condizionare il giudizio di altri potenziali clienti. Allo stesso modo un articolo critico che critica l’operato di un libero professionista. Per una consulenza contatta SEO Milano.

Attraverso il potere dei social network poi, un semplice giudizio negativo può subito diventare virale, causando danni incalcolabili sull’attività e l’immagine di una persona o di un Brand. Tali giudizi negativi non sempre corrispondono alla realtà, però la Reputazione Online si basa spesso anche su aspetti legati alla percezione. Curare la propria reputazione online diventa dunque essenziale e prioritario, oltreché un investimento di lungo periodo.

La SEO e pubbliche relazioni possono lavorare egregiamente all’unisono per creare valore e reputazione in modo creativo e utile al proprio target di riferimento, generare una rete di contatti e riferimenti che contribuiscono a spingere in alto i risultati sui motori di ricerca e a maturare una presenza in rete solida e attestabile.

Attraverso, da un lato la creazione di contenuti positivi e di qualità, dall’altro l’utilizzo degli strumenti e delle tecniche SEO on-page e on-site, si può intervenire direttamente sulle serp (risultati di ricerca) contenenti le pagine negative in questione. Lo scopo è quello di spingere più in basso, in posizione meno visibile agli utenti, i risultati di ricerca dannosi per il Cliente, sostituendoli con i contenuti generati e ottimamente posizionati in prima pagina.

Sempre dal punto di vista della difesa della propria reputazione sul web, Google stesso fornisce alcuni strumenti utili. Ci si riferisce in particolare al cosiddetto Diritto al’Oblio. Con questo si intende il fatto che possiamo fare richiesta al motore di ricerca affinché rimuova dal proprio indice determinate informazioni che ci riguardano. Per farlo occorre seguire una procedura e ovviamente, certificare la propria identità e fornire valide motivazioni sul perché si vuole de-indicizzare un contenuto.