Il tetto di una casa o di un condominio è una delle parti più delicate perché esposta di continuo all’effetto degli agenti atmosferici, di conseguenza ha maggiore bisogno di manutenzione.

Quando si parla di rifare un tetto bisogna aver chiaro che l’operazione non è una cosa semplice che si può risolvere facilmente col fai da te. Se si tratta di lavori poco complessi di manutenzione allora possiamo anche occuparcene noi stessi con piccoli accorgimenti ma il rifacimento del tetto, comprensivo della sostituzione delle travi di supporto, ha bisogno di esperti che se ne occupino.

 

Rifacimento del tetto a Treviso: modalità e realizzazione

Il lavoro di rifacimento del tetto consiste nel togliere le tegole, rimuovere le travi deteriorate e sostituirle. Questo lavoro non è così semplice e bisogna fare attenzione anche al tipo di tegole che verranno sostituite in quanto in commercio ne esistono di diverse tipologie. Quando si parla di rifare il tetto di casa è opportuno anche fare un lavoro di isolamento termico, questo permetterà la ventilazione così da non far propagare il calore dalle tegole verso la parte sottostante.

Per completare il lavoro di rifacimento del tetto a Treviso si devono realizzare i canali di gronda e gli scarichi pluviali.

 

Rifacimento tetto: isolamento termico e materiali utilizati per le coperture

Uno dei principali compiti del tetto è quello di proteggere la casa dalle infiltrazioni d’acqua che possono causare problemi alle strutture sottostanti. In tutta Europa si è diffusa la pratica di realizzare i tetti ventilati che contribuiscono al risparmio energetico mantenendo nelle abitazioni il giusto clima sia in inverno che in estate. Tutto ciò eliminerà costi eccessivi per impianti di riscaldamento e raffreddamento e loro successivo utilizzo.

Le nostre abitazioni sono come dei grandi contenitori dove il tetto funge da tappo; realizzarlo nel migliore dei modi è una garanzia per la durata dell’intero edificio.

I materiali per il rivestimento del tetto possono essere svariati e, a seconda di quello che si utilizza, si ottiene un risultato più duraturo nel tempo e bello da vedere.

rifacimento-tetto-trevisoSpesso quando si opera il rifacimento del tetto si pensa che l’isolamento termico possa essere un dispendio di soldi ma col tempo sarà chiaro che questa spesa porterà ad una maggiore stabilità del tetto senza troppa manutenzione successiva altrettanto costosa. Quando parliamo di una casa è ovvio pensare ad un lavoro che duri nel tempo proprio per evitare lavori di ripristino negli anni a venire.

Prima della scelta dei materiali da utilizzare per la copertura dobbiamo assicurarci che il nostro immobile non abbia vincoli paesaggistici o delle belle arti. Una volta stabilito questo si può procedere alla scelta. Oggi vengono utilizzati il rame, metallo di durata millenaria e resistente agli agenti atmosferici, lo zinco e l’alluminio per la leggerezza e malleabilità, l’acciaio inox di lunga durata e per l’assenza di manutenzione e infine il piombo per la sua resistenza, morbidezza e riciclabilità.
Un discorso a parte va fatto per le coperture dei tetti in legno.

Questo materiale a differenza degli altri è vivo, cambia aspetto, è ecologico, facile da lavorare e ripristinare. Altra sua caratteristica è il basso costo rispetto alle coperture in muratura. Chi realizza per lo più questi tetti lo fa per un senso estetico che si accompagna a un esigenza di struttura o per particolari situazioni ambientali, come nei paesi ad alto rischio sismico. I tipi di legno utilizzati nelle coperture delle abitazioni sono per lo più massello o lamellare, abete, rovere o castagno, che durano nel tempo e hanno un basso costo.

La maggior parte dei tetti in legno ha le strutture realizzate in fabbrica, dunque il montaggio è piuttosto semplice. La struttura portante è più leggera e meno robusta rispetto alle coperture in muratura e spesso la trave principale con i travetti circostanti rappresenta un elemento di design nelle abitazioni che optano per questa scelta.

 

Contattaci per il tuo rifacimento tetto a Treviso