Il termine, Shabby Chic, è stato introdotto nel 1980 dalla rivista The World of Interiors, lo stile è nato invece in Gran Bretagna, poiché è dalle decorazioni e dagli arredi delle case di campagna inglesi che prende spunto, arricchendosi di altri influssi provenienti dalla Svezia, dai castelli francesi della Loira e infine dagli Shakers americani.

Sempre negli anni ’80 e soprattutto negli Stati Uniti, lo shabby chic ha preso piede e con sempre maggiore successo è divenuto lo stile per eccellenza che arreda le case delle classi borghesi e degli amanti dell’artigianato di qualità.

Uno stile, che grazie all’eleganza che dona alla casa e a quel tocco di romanticismo che sa regalare agli ambienti, è tra i più in voga e di tendenza del momento nel campo dell’interior design.

I vassoi in shabby chic sono oggi i protagonisti con il loro design usurato, autentico o realizzato appositamente, dai colori tenui e dalle tinte pastello, contraddistinti da un aspetto a cui viene restituita vita e bellezza tramite la tecnica del decapè.

Molto spesso lo stile shabby chic viene associato a quello provenzale, ma in realtà lo shabby è unico, vintage e assolutamente inimitabile.

Una casa vestita di stile con i vassoi Shabby Chic

Rotondi o rettangolari, semplici o con pregiati fregi interamente realizzati a mano sono gli oggetti che arredano con stile ed eleganza ogni angolo di giardino, ogni tavolo di cucina o superficie dove possa essere accuratamente sistemato un vassoio in stile shabby chic.

Questo nuovo design che trasforma gli spazi in ambienti retrò al tempo stesso anche freschi e leggeri, non è fatto soltanto di vernice bianca che restaura e ridona vita, di mobili antichi rivitalizzati dal design shabby, di colori rosa, verde o azzurro carta da zucchero, è anche la capacità di creare un insieme di oggetti che puntano sulla qualità e non certo sulla quantità, è la maestria di arredare un angolo di giardino dove spicca al centro il tavolo sul quale il vassoio non dovrà essere troppo carico di suppellettili.

Lo stile shabby è avaro di accostamenti, ma molto ricco di qualità, è un design dall’aspetto minimal, nel quale la migliore resa si sposa perfettamente con pochi complementi, accostati con gusto ed inseriti in un ambiente raffinato.

Come arredare casa con i vassoi

Un vecchio vassoio, ma elegante e con l’effetto naturale sbiancato, abbinato a un tavolo retrò saranno l’accoppiata perfetta che renderà la stanza in cui sono inseriti piacevole e chic. La caratteristica principale dello shabby chic è quella patina d’usura che riveste ogni oggetto che rientra a pieno titolo in questa linea d’arredo, un romantico vassoio arricchito di decori floreali in rilievo diventa un’eco di stile da percepire in modo delicato e sobrio.

Tutta la lavorazione che sta dietro la realizzazione di un vassoio in stile shabby chic non deve rovinare la praticità dell’oggetto stesso nè la resa estetica finale. Se ad un vassoio shabby chic, come quello di Buystyle, perfettamente retrò come lo stile richiama, si aggiungono i giusti accessori, come vasetti dallo stesso antichizzato aspetto o delle tazze che strizzino l’occhio a questo design, si ottiene un ambiente con quel tocco di autenticità vintage che sarà un trionfo di freschezza.

Sono principalmente due le caratteristiche che contraddistinguono i vassoi shabby chic, il legno come materiale, pregiato, semplice, intarsiato, purché abbia quell’aspetto usurato dal tempo ed il bianco come colore, ma anche in questo caso attenzione a non ottenere un risultato sterile e impersonale.

Dosare il bianco, senza esagerarne l’effetto, inserendo un accessorio colorato oppure puntare su diverse tonalità di white-off renderà l’ambiente più caldo e garantirà un successo assicurato.