Lo spazio domestico, soprattutto con riferimento agli appartamenti situati in città, è sempre troppo poco. Gli ambienti della maggior parte delle case sono angusti, con metrature esigue e si cercano dunque delle soluzioni che possano aiutare in tali circostanze.

Nonostante si stia diffondendo a livello planetario la filosofia del minimalismo, che spinge le persone a liberarsi del superfluo e a vivere con pochi oggetti, la tendenza dell’accumulo è insita in ogni individuo e non è facile gettare via cose ritenute preziose, non tanto per il valore quanto per il ricordo.

Occorre dunque trovare una via di mezzo che consenta di ottimizzare gli spazi a disposizione per vivere più serenamente la propria casa.

La visione di un appartamento letteralmente strapieno di mobili e suppellettili varie non è certamente bella in quanto attribuisce anche un senso i sciatteria e poco ordine.

Pertanto occorre individuare delle situazioni alternative che possano immediatamente aumentare i volumi della casa e la superficie calpestabile, a tutto vantaggio delle serate con ospiti e con amici in allegri momenti di convivialità.

I mobili trasformabili salvaspazio Notti Blu

L’universo dei mobili salvaspazio è enorme e variegato, celebrato in chiave ironica anche da un celebre film di Renato Pozzetto in cui un giovane ragazzo di campagna si trovava per la prima volta in città e viveva in un appartamento minuscolo ma dotato di complementi d’arredo a scomparsa che si attivavano con un semplice ‘tac’, per il massimo comfort.

Attualmente, la soluzione salvaspazio è quella maggiormente suggerita da architetti e arredatori di interni che hanno appunto l’esigenza di ottimizzare ogni angolo, individuando delle soluzioni che cambiano a seconda della necessità o delle fasce orarie.

Ad esempio, se un appartamento è abitato quotidianamente da un single o una coppia non è necessario disporre di un tavolo per sei commensali, basta avere un tavolino piccolo che però è dotato di un sistema di allungamento interno che ne consente un’agile apertura quando si vogliono organizzare delle cene o vi sono ospiti inaspettati.

Allo stesso modo, se in casa non sono necessarie più di due sedie, le altre, in forma compatta, possono essere tenute da parte, in appositi raccoglitori e prese all’occorrenza. In sostanza nasce una nuova forma di arredamento che cambia a seconda delle specifiche esigenze, la casa ha un aspetto standard che però può essere modificato in caso di necessità, senza sacrificare gli esigui spazi vitali giornalieri.

Il senso di questa tendenza viene spiegato dal fatto che è inutile avere un tavolo ingombrante in casa in attesa di eventuali ospiti, meglio dunque avere un tavolo piccolo che però si trasforma in grande solo quando serve.

L’intuizione piace molto al pubblico visto il grande successo di questo tipo di mobili.

La zona notte

Alcuni appartamenti, soprattutto i monolocali, non hanno una netta divisione tra giorno e notte e in molti casi si rischia di avere il letto addossato al piano cottura. Se nei Paesi anglosassoni questo non viene considerato molto un problema, in Italia, patria dell’arredamento e del design si cerca di ovviare con delle soluzioni semplici ma d’effetto.

Quando non è possibile avere uno spazio tale da avere sia giorno notte che zona giorno è possibile optare per i letti a scomparsa, ossia per quei letti che vengono aperti e sollevati nelle ore notturne e richiusi in quelle diurne.

Esistono in commercio dei modelli davvero interessanti, capolavori ingegneristici agevoli da azionare per una comodità assoluta. Non si tratta del semplice divano letto ma di sistemi che racchiudono un comodo letto matrimoniale, dotato anche di comodini e di armadio.

I costi di questi mobili sono variabili, logicamente con una maggiore attenzione nei dettagli il prezzo tende a salire ma gli esperti del settore suggeriscono di investire qualcosa in più in questi modelli onde avere una maggiore durata nel tempo senza la necessità di manutenzione.

La camera dei bambini

I bambini, nella loro cameretta, oltre al lettino, al comodino e alla scrivania, hanno bisogno di spazio per giocare e, purtroppo, in molti casi, questo manca. Per questa ragione, le soluzioni di letto a scomparsa accolgono il favore dei genitori che possono trasformare la camera a seconda dell’utilizzo.

Se si vogliono fare dei giochi o invitare gli amici il letto rimane chiuso e nascosto al proprio posto senza dare fastidio, quando è ora di andare a nanna, viene aperto con un rapido gesto.

Aggiornamenti forniti da www.lettiascomparsaroma.com by Notti Blu