Le piattaforme elevatrici sono particolari ascensori pensati e progettati per permettere ai disabili e agli anziani di salire o scendere tra i diversi piani di un edificio, evitando di fare le scale e consentendo di abbattere qualsiasi tipo di barriere architettoniche. Sono quindi strumenti che diventano molto importanti per agevolare la vita quotidiana di queste persone.

In commercio se ne possono trovare dei più svariati tipi, ognuno con le proprie caratteristiche, vediamole.

piattaforma-elevatrice-ravenna

Piattaforma elevatrice a orientamento verticale

Si tratta di una piattaforma adatta per potersi muovere comodamente dentro edifici progettati su diversi piani. Ne sono presenti di diverse tipologie, anche di piccole dimensioni e con diversa possibilità di corsa massima. Le piattaforme elevatrici a movimento verticale sono installabili sia all’esterno che all’interno degli edifici, sempre garantendo comunque un eccellente servizio in qualsiasi situazione atmosferica o climatica.

Piattaforma elevatrice a testata ridotta

In questo caso si parla di una piattaforma elevatrice dalle dimensioni ridotte rispetto a quelle medie delle piattaforme elevatrici presenti sul mercato. Anche in questo caso comunque non viene meno la funzionalità principale della piattaforma, ossia il libero movimento tra i diversi piani all’interno di un’abitazione o di un’impresa. La piattaforma elevatrice a testata ridotta consente di sfruttare alla perfezione gli spazi anche ristretti all’interno di sottotetti e mansarde. Anche in questo caso l’installazione della piattaforma elevatrice a testata ridotta può avvenire sia in versione autoportante che con fissaggio a muro. La piattaforma elevatrice a testata ridotta è un macchinario che grazie alle nuove tecnologie riesce ad essere funzionale, silenziosa e confortevole durante il proprio funzionamento, e che grazie a queste caratteristiche aumenta il prestigio e il valore dell’edificio in cui è installato. Il consumo della piattaforma elevatrice a testata ridotta è simile a quello di un tradizionale elettrodomestico.

Anche il design di questa tipologia di strumenti è migliorato nel corso degli ultimi anni, divenendo sempre più accurato e rifinito, in modo da essere adattabile alle soggettive esigenze da parte della clientela.

Piattaforma elevatrice a pantografo

Anche in questo caso si parla di una strumentazione che agevola il movimento di anziani e disabili, diventando quindi un alleato importante per affrontare in tutta sicurezza e comodità gli spostamenti di ogni giorno. La piattaforma elevatrice a pantografo è realizzata con una progettazione che la rende ideale per muoversi tra piani aventi altezza contenuta, come ad esempio accessi stradali non specificatamente allineati e raccordi per ballatoi. È possibile installare anche questa piattaforma sia all’interno che all’esterno degli edifici, a seconda delle caratteristiche dello stabile e delle esigenze e stessi dal cliente. La piattaforma elevatrice a pantografo è disponibile in diversi prodotti che assecondano qualsiasi desiderio riguardante design e estetica dello strumento, con colorazioni diverse e progettazioni di vario tipo.

Piattaforma elevatrice senza vano

Si tratta di un particolare tipo di piattaforma elevatrice per il trasporto di persone in carrozzella o in piedi, che si rende perfetto per il movimento in dislivelli contenuti e di pochi metri. La sua installazione non prevede alcuna opera muraria, spesso grazie alla rampa di accesso che rende evitabile la realizzazione di scavi per situare la piattaforma. Inoltre non è neanche prevista né richiesta installazione di muri portanti per il fissaggio della stessa. Con questa tipologia di piattaforma elevatrice, non è neanche indispensabile progettare e costruire spazi appositi per componenti esterni, visto che il macchinario contiene tutto il necessario in termini elettrici e meccanici all’interno dei suoi spazi.